Gastroenterologia.net
OncoGinecologia.net
Mediexplorer

Diarrea del viaggiatore: efficacia e sicurezza di un cerotto vaccinale contenente la tossina termolabile di Escherichia coli


Il batterio Escherichia coli enterotoxogenico ( enteroemorragico ) ( ETEC ) è una delle principali cause della diarrea del viaggiatore.

Uno studio ha valutato efficacia e sicurezza di un cerotto cutaneo vaccinale contenente la Tossina termolabile del patogeno in una popolazione di viaggiatori diretti in Messico e Guatemala.

Nello studio di fase 3, randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, adulti sani ( età 18-64 anni ) in viaggio da Germania o Regno Unito verso Messico o Guatemala sono stati assegnati in un rapporto 1:1 a ricevere una immunizzazione transcutanea con un cerotto contenente 37.5 mcg di tossina termolabile di ETEC oppure un cerotto placebo.

I partecipanti sono stati vaccinati prima del viaggio, con 2 cerotti somministrati a 14 giorni di distanza.

Nel Paese di destinazione, i partecipanti hanno registrato gli esiti fecali in un diario e, in caso di diarrea, hanno fornito campioni di feci per l’identificazione del patogeno.

L’endpoint primario era la proporzione di partecipanti con almeno un episodio di diarrea da moderata a grave ( definita come 4 o più scariche di feci non-formate in un periodo di 24 ore ) nei quali erano state identificate una o entrambe le enterotossine ETEC ( Tossina termo-labile o termo-stabile ).

Nel periodo 2009-2010, 2036 partecipanti sono stati reclutati e assegnati in maniera casuale ai gruppi di trattamento: 1016 al cerotto con Tossina termolabile e 1020 con cerotto placebo.

In totale, 821 partecipanti nel gruppo cerotto con Tossina e 823 nel gruppo cerotto placebo hanno ricevuto entrambe le vaccinazione e sono stati esaminati nelle analisi per-protocollo della popolazione.

Trenta ( 3.7% ) partecipanti nel gruppo cerotto con Tossina termolabile e 46 ( 5.6% ) nel gruppo placebo hanno mostrato diarrea da ETEC da moderata a grave ( efficacia del vaccino 34.6%; p=0.0621 ).

Si sono presentati 9333 eventi avversi locali ( al sito di applicazione del cerotto ) inclusi eritema, rash, prurito, iperpigmentazione, dolore, ipopigmentazione ed edema in 943 ( 93% ) dei 1015 partecipanti nel gruppo cerotti con Tossina termolabile, rispetto a 1444 eventi avversi locali in 574 ( 56% ) dei 1019 partecipanti nel gruppo placebo ( p inferiore a 0.0001 ).

Eventi avversi gravi si sono manifestati in 25 partecipanti ( 14 nel gruppo cerotto medicato e 11 nel gruppo placebo ), tutti considerati non-legati o probabilmente correlati al trattamento.

L’iperpigmentazione indotta dal vaccino è rimasta per almeno 180 giorni dopo la vaccinazione in 150 ( 18% ) degli 849 partecipanti che avevano ricevuto entrambe le vaccinazioni ed erano tornati per la valutazione finale nel gruppo cerotto medicato, rispetto a nessuno degli 842 partecipanti nel gruppo placebo.

Il vaccino è risultato immunogenico, con una media geometrica della titolazione di immunoglobulina G specifica per la Tossina termolabile dopo la vaccinazione pari a 3400.29, rispetto a 315.41 nel gruppo placebo.

In conclusione, benché l’antigene termolabile sia stato somministrato con il cerotto cutaneo, il vaccino non ha protetto i viaggiatori contro la diarrea causata da ETEC o altri organismi.
Vaccini futuri contro la diarrea del viaggiatore dovrebbero includere diversi antigeni contro vari agenti che causano la diarrea, e generare immunità mucosale o sistemica. ( Xagena2014 )

Behrens RH et al, Lancet Infect Dis 2014; 14: 197-204

Inf2014 Gastro2014 Farma2014


Indietro