Mediexplorer
Reumatologia
Ematologia.net

Effetto di una singola dose di vaccino con poliovirus inattivato sulla immunità intestinale contro poliovirus in bambini precedentemente trattati con vaccino orale


L’immunità intestinale indotta dal vaccino con poliovirus inattivato orale ( OPV ) è imperfetta e diminuisce con il tempo, permettendo la trasmissione di infezioni da parte dei bambini immunizzati.
Il vaccino con poliovirus inattivato ( IPV ) non induce una risposta immunitaria della mucosa intestinale, ma potrebbe aumentare la protezione nei bambini con mucosa sensibilizzata attraverso una precedente esposizione a poliovirus inattivato orale.

Uno studio ha valutato l'effetto di vaccino con poliovirus inattivato sulla immunità intestinale in bambini precedentemente vaccinati con vaccino con poliovirus inattivato orale.

Uno studio in aperto, randomizzato, controllato, ha coinvolto bambini di età compresa tra 1 e 4 anni di una cittadina indiana ( Chinnallapuram, Vellore, India ), che erano in buona salute e non avevano ricevuto IPV prima, e avevano avuto la loro ultima dose di OPV almeno 6 mesi prima dell'arruolamento nello studio. I bambini sono stati randomizzati ( 1:1 ) a ricevere 0.5 ml di vaccino con poliovirus inattivato per via intramuscolare ( contenente 40, 8 e 32 unità di antigene D per i sierotipi 1, 2 e 3 ) o nessun vaccino.
I medici non erano a conoscenza del trattamento assegnato.

L'esito primario era la percentuale di bambini che trasmettevano poliovirus 7 giorni dopo una dose di vaccino bivalente con poliovirus inattivato orale ( bOPV ) sierotipo 1 e 3.
Una seconda dose di bOPV è stata somministrata ai bambini nel gruppo senza vaccino per valutare l'immunità intestinale risultante dalla prima dose.

Una analisi per-protocollo è stata progettata per tutti i bambini che hanno fornito un campione di feci 7 giorni dopo la somministrazione di vaccino bivalente con poliovirus inattivato orale.

Un totale di 450 bambini sono stati arruolati; 225 bambini hanno ricevuto vaccino con poliovirus inattivato e 225 nessun vaccino.

222 bambini nel gruppo vaccino e 224 bambini nel gruppo vaccino con poliovirus inattivato avevano campioni di feci disponibili per l'analisi primaria 7 giorni dopo la somministrazione di vaccino bivalente con poliovirus inattivato orale.

Nel gruppo vaccino con poliovirus inattivato, 27 bambini ( 12% ) hanno diffuso il poliovirus sierotipo 1, e 17 bambini ( 8% ) hanno diffuso il poliovirus sierotipo 3, rispetto a 43 ( 19% ) e 57 ( 26% ) nel gruppo senza vaccino (risk ratio, RR=0.62; 0.30; P=0.0375; P minore di 0.0001 ).

Nessun evento avverso è stato correlato agli interventi dello studio.

Il sostanziale aumento di immunità intestinale conferito da una dose supplementare di vaccino con poliovirus inattivato dato a bambini sotto i 5 anni che avevano precedentemente ricevuto vaccino con poliovirus orale ha mostrato un ruolo potenziale di questo vaccino nella attività di immunizzazione per accelerare l'eradicazione e prevenire focolai di poliomielite. ( Xagena2014 )

John J et al, Lancet 2014;384:1505-1512

Inf2014 Pedia2014 Farma2014


Indietro