Mediexplorer
Reumatologia
OncologiaMedica.net
Ematologia.net

Vaccinazione antipneumococcica: reazioni avverse nel 2015 in Italia


Nel 2015 le segnalazioni di sospette reazioni avverse al vaccino antipneumococcico sono state 936 ( di cui 12.3% gravi ); 884 ( 12.8% gravi ) hanno riguardato il vaccino antipneumococcico 13-valente ( tasso 485 per 100.000 dosi ) e 52 ( 3.8% gravi ) il vaccino antipneumococcico 23-valente ( tasso 83 per 100.000 dosi ).

La maggior parte delle segnalazioni di sospette reazioni avverse al vaccino antipneumococcico 13-valente ha riguardato i bambini fino ai 2 anni di età ( 91% ), mentre le segnalazioni relative al vaccino antipneumococcico 23-valente hanno riguardato prevalentemente la popolazione adulta ( 94% ).

La distribuzione per SOC ( classe sistema-organo ) del vaccino anti-pneumococcico 13-valente ha ricalcato la distribuzione delle reazioni osservate con l'esavalente con cui questo vaccino è spesso co-somministrato ( 78% ): patologie generali e condizioni relative alla sede di somministrazione 81.6 ( 13-valente ), 90.4 ( 23-valente ); patologie della cute e del tessuto sottocutaneo: 15.6 ( 13-valente ), 13.5 ( 23-valente ).

Le reazioni segnalate con maggiore frequenza sono state per il vaccino anti-pneumococcico 13-valente piressia ( n=508 ), iperpiressia ( n=85 ) e pianto ( n=81 ), mentre per quello anti-pneumococcico 23-valente sono state piressia ( n=12 ) e reazione locale ( n=10 ) ( Xagena2017 ).

Fonte: Rapporto sulla sorveglianza postmarketing dei vaccini in Italia 2014-2015 - AIFA, 2017

Inf2017 Med2017 Farma2017


Indietro