Alleanza Mediterranea Oncologica in Rete
Neurologia
OncoGinecologia.net
Reumatologia

Approvato negli Stati Uniti un vaccino di seconda generazione contro il vaiolo


L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato un nuovo vaccino contro il vaiolo, una malattia altamente contagiosa, che può essere impiegata come arma di bioterrorismo.

Il vaccino ACAM2000 è riservato ai soggetti ad alto rischio di esposizione al vaiolo, e potrebbe essere impiegato per proteggere gli individui e la popolazione durate un attacco di bioterrorismo.

La vaccinazione di massa ha eradicato il vaiolo nel mondo.
L’ultimo caso di vaiolo, presentatosi negli Stati Uniti in modo naturale, è avvenuto nel 1949, e nel mondo ( Somalia ) nel 1977 nel mondo.

Il vaiolo è causato dal virus variola. L’infezione si diffonde attraverso uno stretto contatto con i soggetti infettati o oggetti contaminati ( lenzuola, vestiti ).

Nessun trattamento per il vaiolo è stato approvato dall’FDA, e l’unico strumento utile è la prevenzione.

Il vaiolo si manifesta con febbre alta, cefalea, e lombalgia.
Dopo 2-3 giorni compare un’eruzione cutanea sul volto o agli arti, che poi si diffonde nel resto del corpo.
Il rash evolve in vescicole e successivamente in pustole, e dopo 1-2 settimane si formano le croste.
Dopo 2-3 settimane le croste si staccano e cadono, lasciando un’escara.
La mortalità associata al vaiolo è del 30%.

ACAM2000 è stato realizzato, utilizzando il virus vaccinia, un virus correlato, seppure differente, al virus che causa il vaiolo.
Il vaccino contiene virus vaccinia vivo, ed agisce causando una lieve infezione, che stimola una risposta immunitaria in grado di proteggere contro il virus del vaiolo senza causare la malattia.

Il vaccino deriva dal solo vaccino approvato dall’FDA nel 1931, Dryvax.

Negli Stati Uniti la vaccinazione contro il vaiolo è stata interrotta nel 1972, perché non più necessaria. ( Xagena2007 )

Fonte: FDA, 2007


Inf2007 Farma2007

XagenaFarmci_2007


Indietro