Alleanza Mediterranea Oncologica in Rete
Neurologia
Reumatologia
Gastroenterologia.net

Attualmente nessun vaccino protegge contro il virus influenzale aviario


L’influenza aviaria è un’infezione causata dai virus influenzali aviari.

I virus dell’influenza aviari sono presenti nell’intestino dei volatili selvatici in tutto il mondo.

La loro diffusione ai volatili domestici ( polli, anatre, tacchini ) può causare una forma grave di malattia influenzale con un’alta incidenza di mortalità.

I virus influenzali aviari generalmente non infettano gli esseri umani, ma a partire dal 1997 sono stati segnalati casi di infezione trasmessa agli uomini.
Tuttavia, il rischio di trasmissione dei virus influenzali aviari all’uomo rimane basso.
Esiste una possibilità di trasmissione virale per le persone che vengono a contatto con volatili infetti o con escrezioni di volatili infetti.

Il virus dell’influenza A ( H5N1 ) è un virus dell’influenza aviaria, per la prima volta isolato in Sud Africa nel 1961.
Il virus H5N1 è un virus molto contagioso tra i volatili.

Attualmente non esiste alcun vaccino per proteggere l’uomo contro il virus H5N1.
Studi per lo sviluppo di un vaccino sono iniziati nell’aprile 2005.
Si sta anche studiando un vaccino contro H9N2, un altro sottotipo di virus aviario.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention ( CDC ) di Atlanta ( Usa ), l’attuale rischio di epidemia influenzale aviaria da H5N1 è basso.

Come misura preventiva per i viaggiatori che si recano in alcuni Paesi dell’Asia in cui sono stati segnalati casi di trasmissione all’uomo è quello di evitare gli allevamenti di pollame, i mercati in cui vengono venduti animali vivi , e non di venire in contatto con escrementi di polli o di altri volatili.( Xagena2005 )

Fonte: CDC, 2005

Inf2005 Farma2005


Indietro