Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Ematobase.it

Effetti della precedente infezione e vaccinazione sulle infezioni sintomatiche da variante Omicron


La protezione conferita dall'immunità naturale, dalla vaccinazione e da entrambe contro l'infezione sintomatica da virus SARS-CoV-2 con le sottolinee BA.1 o BA.2 della variante Omicron ( B.1.1.529 ) non è ben definita.

È stato condotto uno studio caso-controllo nazionale, abbinato, negativo al test, in Qatar da dicembre 2021 a febbraio 2022, per valutare l'efficacia della vaccinazione con BNT162b2 ( Pfizer–BioNTech; Comirnaty ) o mRNA-1273 ( Moderna; Spikevax ), immunità naturale dovuta a precedente infezione con varianti diverse dall'Omicron e immunità ibrida ( precedente infezione e vaccinazione ) contro l'infezione sintomatica da Omicron e contro la malattia da coronavirus grave, critica o fatale ( COVID-19 ).

L'efficacia della precedente infezione da sola contro l'infezione sintomatica da BA.2 è stata del 46.1%.
L'efficacia della vaccinazione con due dosi di BNT162b2 e nessuna infezione precedente è stata trascurabile ( -1.1% ), ma quasi tutte le persone avevano ricevuto la seconda dose più di 6 mesi prima.
L'efficacia di tre dosi di BNT162b2 e nessuna infezione precedente è stata del 52.2%.

L'efficacia dell'infezione precedente e di due dosi di BNT162b2 è stata del 55.1% e l'efficacia dell'infezione precedente e di tre dosi di BNT162b2 è stata del 77.3%.

La sola infezione precedente, la sola vaccinazione BNT162b2 e l'immunità ibrida hanno mostrato una forte efficacia ( superiore al 70% ) contro COVID-19 forma grave, critica o fatale a causa dell'infezione da BA.2.
Risultati simili sono stati osservati nelle analisi di efficacia contro l'infezione da BA.1 e di vaccinazione con il vaccino mRNA-1273.

Non sono state osservate differenze distinguibili nella protezione contro l'infezione sintomatica di BA.1 e BA.2 con precedenti infezioni, vaccinazioni e immunità ibrida.
La vaccinazione ha migliorato la protezione tra le persone che avevano avuto un'infezione precedente.
L'immunità ibrida risultante da una precedente infezione e la recente vaccinazione di richiamo hanno conferito la protezione più forte. ( Xagena2022 )

Altarawneh HN et al, N Engl J Med 2022; 387: 21-34

Inf2022 Vac2022 Med2022 Farma2022



Indietro