Xagena Mappa
Medical Meeting
Gastrobase.it
Xagena Salute

La vaccinazione MMR è associata a convulsioni febbrili transitorie, ma non ad epilessia


La percentuale di convulsioni febbrili aumenta in seguito alla vaccinazione contro morbillo, parotite e rosolia ( MMR ), ma non è noto se la percentuale varia in base ad una storia personale o familiare di convulsioni, a fattori perinatali o allo stato socioeconomico.

Inoltre, poco si sa sull’outcome ( esito ) a lungo termine delle convulsioni febbrili susseguenti alla vaccinazione.

Lo scopo dei Ricercatori della Aarhus University in Danimarca è stato quello di stimare l’incidenza e le differenze di rischio delle convulsioni febbrili dopo la vaccinazione MMR tra sottogruppi di bambini e di valutare l’outcome clinico delle convulsioni febbrili in seguito alla vaccinazione.

E’ stato condotto uno studio di coorte che ha coinvolto tutti i bambini nati in Danimarca tra il 1° gennaio 1991 ed il 31 dicembre 1998, e che a 3 mesi erano in vita.

Un totale di 537.171 bambini sono stati tenuti in osservazione fino al 31 dicembre del 1999.

L’82% dei bambini ( n = 439.251 ) ha ricevuto la vaccinazione MMR e, di questi, il 4% ( n = 17.986 ) ha avuto almeno una volta convulsioni febbrili.

Il 5% delle convulsioni febbrili che sono insorte ( n = 973 ) si sono manifestate entro le 2 settimane a seguito della vaccinazione.

Il rischio di convulsioni febbrili è aumentato durante le 2 settimane che sono seguite alla vaccinazione MMR ( RR = 2.75 ) per poi risultare vicino all’RR osservato per i bambini non vaccinati.

L’RR non è variato in modo significativo tra i sottogruppi dei bambini, suddivisi per storia familiare di convulsioni, per fattori perinatali o per stato socioeconomico.

Dal 15° al 17° mese, la differenza di rischio di insorgenza di convulsioni febbrili entro le 2 settimane seguenti la vaccinazione MMR è stata di 1.56 per 1000 nei bambini in generale, di 3.97 per 1000 nei fratelli dei bambini con storia di convulsioni febbrili e di 19.47 per 1000 nei bambini con storia personale di convulsioni febbrili.

I ba mbini con convulsioni febbrili che insorgono a seguito della vaccinazione MMR hanno una percentuale leggermente aumentata di convulsioni febbrili ricorrenti ( RR = 1.19 ), ma non un aumento percentuale di epilessia ( RR = 0.70 ) rispetto ai bambini che non sono stati vaccinati al momento della loro prima convulsione febbrile.

Questo studio ha indicato che la vaccinazione MMR è associata ad un transitorio incremento della percentuale di convulsioni febbrili, ma la differenza di rischio è risultata piccola anche nei bambini ad alto rischio.

La percentuale di epilessia nel lungo periodo non è aumentata nei bambini che hanno avuto convulsioni febbrili dopo la vaccinazione contro morbillo, parotite, e rosolia rispetto ai bambini che hanno avuto attacchi febbrili di diversa eziologia. ( Xagena2004 )

Vestergaard M et al, JAMA 2004; 292: 351-357


Farma2004 Inf2004


Indietro