Neurologia
OncologiaMedica.net
Gastroenterologia.net
Reumatologia

Le vaccinazioni sono sicure nei bambini sani, ma necessitano di attenzione nei soggetti con reazioni anafilattiche e malattie autoimmuni


I vaccini hanno avuto un importante effetto nel controllare la diffusione delle malattie infettive, ma l’impiego di alcuni vaccini è risultato correlato a potenziali effetti collaterali allergici e autoimmuni in soggetti sani e spesso in alcune popolazioni ad alto rischio.

Reazioni allergiche sistemiche ad esordio immediato dopo vaccinazione sono rare.

La gelatina e le proteine dell’uovo sono alla base delle più comuni reazioni allergiche dopo somministrazione di vaccini.

C’è un crescente interesse riguardo alle potenziali interazioni tra le vaccinazioni infantili ed il rischio di sviluppo di malattie atopiche.

Inoltre, si teme che il rischio genetico per l’atopia possa influenzare la capacità di risposta dei bambini alle vaccinazioni.

Non ci sono evidenze sul fatto che i vaccini come il vaccino BCG ( Bacillo Calmette-Guerin ), il vaccino contro la pertosse, l’influenza, il morbillo, la parotite, la rosolia o il vaiolo abbiano un effetto sul rischio di sviluppare atopia più tardi nella vita.

Esiste la possibilità che la vaccinazione scateni o mascheri l’autoimmunità in individui geneticamente predisposti , ma per la popolazione generale i benefici della vaccinazione sono superiori ai possibili rischi.

Secondo gli Autori le vaccinazioni sono sicure, ma particolare attenzione dovrebbe essere riservata ai soggetti ad alto rischio con reazioni anafilattiche ai cibi e nei pazienti con malattie autoimmuni.( Xagena2004 )

Rottem M et Shoenfeld Y, Curr Opin Otolaryngol Head Neck Surg 2004; 12: 223-231



Pedia2004 Farma2004


Indietro