Alleanza Mediterranea Oncologica in Rete
OncologiaMedica.net
Gastroenterologia.net
Neurologia

Meningite, cause e prevenzione


La meningite può essere causata da virus o batteri.

La meningite virale è generalmente meno grave e si risolve senza specifici trattamenti , mentre la meningite batterica può comportare danno cerebrale , perdita dell’udito e deficit di apprendimento, ed in alcuni casi anche morte.

Prima degli anni 90 , l’Haemophilus influenzae di tipo b ( Hib ) era la causa principale di meningite batterica , ma la diffusa vaccinazione ne ha ridotto l’incidenza.
I batteri che ora più comunemente sono responsabili della meningite sono : Neisseria meningitidis ( meningite meningococcica ) , Streptococcus pneumoniae ( meningite pneumococcica ).

La meningite si presenta con febbre alta , cefalea e rigidità nucale.
Questi sintomi possono svilupparsi nell’arco di poche ore dall’infezione o giorni ( 1-2 ).
Altri sintomi comprendono : nausea , vomito , confusione e letargia.
Nei neonati e nei bambini piccoli i classici sintomi ( febbre , cefalea , rigidità nucale ) possono essere assenti o difficili da evidenziare , ed il bambino può solo apparire assente , o essere irritabile , o presentare vomito o inappetenza.

Al progredire della malattia , i pazienti vanno incontro a convulsioni e coma.

La diagnosi è fatta facendo crescere i batteri presenti nel liquor spinale.
Il liquor spinale è ottenuto mediante puntura lombare ( rachicentesi ).
L’identificazione del batterio responsabile della meningite è di estrema importanza per poter instaurare un’efficace terapia antibiotica.
La precocità nella somministrazione dell’antibiotico è elemento essenziale.

Alcune forme di meningite batterica possono essere contagiose.
I batteri diffondono tramite le vie respiratorie ( starnuti , colpi di tosse ).
Di norma le persone che sono state a stretto contatto con le persone ammalate , soprattutto se l’infezione è prodotta dal batterio Neisseria meningitidis , possono essere considerate persone a rischio e devono essere sottopos te a profilassi con antibiotici.

La meningite batterica può essere prevenuta mediante vaccinazione.
Il vaccino più sicuro è più efficace è quello contro l’Haemophilus influenzae.
Esistono anche vaccini che proteggono contro 4 ceppi di Neisseria meningitidis.
Il vaccino contro la Neisseria meningitidis è impiegato soprattutto per controllare le epidemie di meningite meningococcica.
Ci sono anche vaccini atti a prevenire le infezioni da Streptococcus pneumoniae. ( Xagena 2004 )



Indietro