OncoGinecologia.net
OncologiaMedica.net
Gastroenterologia.net
Neurologia

Twinrix Adulti per proteggere contro l’infezione da epatite-A ed epatite-B negli adulti e negli adolescenti dai 16 anni in poi


Twinrix Adulti viene impiegato per proteggere contro l’infezione da epatite A ed epatite B ( malattie che colpiscono il fegato ) negli adulti e negli adolescenti dai 16 anni in poi che non-immuni a queste due malattie e che sono a rischio di contrarre entrambe.

Il protocollo di vaccinazione raccomandato per Twinrix Adulti consiste di tre dosi, con un intervallo di un mese tra le prime due dosi e un intervallo di cinque mesi tra la seconda e la terza.
Il vaccino è iniettato nel muscolo della parte alta del braccio.
Le tre iniezioni possono essere somministrate eccezionalmente in un arco di tre settimane per adulti che necessitano di rapida protezione prima di un viaggio. In questi casi, si raccomanda una quarta iniezione 12 mesi dopo la prima dose.
Coloro cui è somministrata la prima dose devono necessariamente completare l’intero protocollo previsto per Twinrix Adulti.
Una dose di richiamo di Twinrix Adulti, o di un vaccino diverso per l’epatite A o B, può essere somministrata secondo le raccomandazioni ufficiali.

I vaccini agiscono insegnando al sistema immunitario a difendersi da una malattia. Twinrix Adulti contiene una minuscola quantità di virus dell’epatite A inattivato e di antigene di superficie ( proteine della superficie ) del virus dell’epatite B.
Quando una persona riceve il vaccino, il sistema immunitario riconosce i virus e gli antigeni di superficie come estranei e produce anticorpi contro di essi. Se in futuro entrerà in contatto con il virus il suo sistema immunitario sarà in grado di produrre anticorpi più velocemente.
Gli anticorpi contribuiscono a proteggere l’organismo dalle malattie collegate a questi virus.

Il vaccino è adsorbito. Ciò significa che i virus e gli antigeni di superficie sono fissati su composti di alluminio per stimolare una migliore risposta. Gli antigeni di superficie del virus dell’epatite B sono prodotti con un metodo chiamato tecnica del DNA ricombinante, ovvero prodotti da un lievito che ha ricevuto un gene ( DNA ) che lo rende capace di produrre le proteine.

I principi attivi di Twinrix Adulti sono disponibili nell’Unione europea ( UE ) da diversi anni in vaccini separati: Havrix Adulti per la protezione dall’epatite A ed Engerix-B per la protezione dall’epatite B.

Twinrix Adulti è stato studiato in tre studi principali su 843 persone sane di età tra i 18 e i 60 anni, la maggior parte delle quali sotto i 40 anni. Ogni persona riceveva dosi di Twinrix Adulti il mese 0, 1 e 6 del protocollo.
La principale misura di efficacia era la percentuale di persone che aveva sviluppato anticorpi contro l’epatite A e B.
Altri studi hanno osservato la persistenza degli anticorpi sia dopo la vaccinazione negli adulti e negli adolescenti sia con il protocollo di protezione rapida degli adulti in tre settimane.

Gli studi hanno dimostrato che, per l’epatite A, gli anticorpi erano rilevati nel 94% degli adulti dopo la prima dose, nel 99.5% dopo la seconda dose e nel 100% dopo la terza dose.
Per l’epatite B, gli anticorpi erano rilevati nel 71% degli adulti dopo la prima dose, nel 97% dopo la seconda dose e nel 99.7% dopo la terza dose.
Altri studi hanno mostrato una presenza di anticorpi per un periodo fino a cinque anni.
Anche il protocollo di vaccinazione di tre settimane ha portato alla produzione di anticorpi nell’83% circa dei pazienti, arrivando fino all’89% circa dopo la dose di richiamo al mese 12.

Gli effetti collaterali più comuni di Twinrix Adulti ( osservati in più di 1 su 10 dosi del vaccino ) sono stati mal di testa, dolore e arrossamento nella sede dell’iniezione, e spossatezza.

Twinrix Adulti non deve essere utilizzato in soggetti che potrebbero essere ipersensibili ( allergici ) a uno dei principi attivi, a uno qualsiasi degli altri componenti oppure alla Neomicina ( un antibiotico ).
Inoltre, non deve essere utilizzato in persone che hanno avuto una reazione allergica dopo aver ricevuto vaccini contro l’epatite A o l’epatite B.
La vaccinazione con Twinrix Adulti deve essere rinviata in pazienti con febbre alta improvvisa. Twinrix Adulti non deve essere mai iniettato in una vena.

Il Comitato per i medicinali per uso umano ( CHMP ) ha stabilito che i benefici di Twinrix Adulti sono superiori ai suoi rischi per l’uso negli adulti e adolescenti non-immuni a partire dai 16 anni di età, che sono a rischio di infezione sia da epatite A che da epatite B. ( Xagena2008 )

Fonte: EMEA, 2008

Inf2008 Gastro2008 Pedia2008 Farma2008


Indietro