OncoGinecologia.net
Neurologia
OncologiaMedica.net
Ematologia.net

Vaccinazione antinfluenzale con adiuvante: effetti correlati all’infiammazione sulla attivazione delle piastrine e sulla funzione autonomica cardiaca


L’infiammazione, la reattività piastrinica e la disfunzione autonomica cardiaca aumentano il rischio di eventi cardiovascolari, ma le relazioni tra questi marcatori prognostici non sono ben definite.

In uno studio, ricercatori dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma ( Italia ) hanno studiato l'effetto di uno stimolo infiammatorio ( vaccino contro l’influenza A ) sulla attivazione piastrinica e la funzione autonomica cardiaca.

I ricercatori hanno misurato i livelli sierici di proteina C-reattiva ( CRP ) e dell’interleuchina-6 ( IL-6 ), i livelli di aggregati monociti-piastrine ( MPA ) e l'espressione del recettore monocita / piastrina prima e dopo vaccinazione contro l’influenza A in presenza di adiuvante in 28 pazienti con diabete mellito di tipo II ( età media 62.1 ± 8 anni ; 18 uomini ).
L’elettrocardiogramma Holter è stato registrato 24 ore prima e dopo la vaccinazione; la variabilità della frequenza cardiaca ( HRV ) è stata valutata come una misura della funzione autonomica cardiaca.

Le citochine infiammatorie, la formazione di MPA e l’espressione del recettore monocita / piastrina sono risultati aumentati dopo la vaccinazione.

I livelli di proteina C-reattiva erano pari a 2.6 ± 2.8 e 7.1 ± 5.7 mg/L, rispettivamente, 48 ore prima e dopo la vaccinazione, ( P inferiore a 0.0001 ).
I parametri della variabilità della frequenza cardiaca sono diminuiti dopo la vaccinazione, rispetto al basale, con ampiezza della componente a frequenza molto bassa che mostrava il cambiamento più significativo ( 34.6 ± 11.8 e 31.0 ± 10.2 ms, rispettivamente, 48 ore prima e dopo la vaccinazione; p=0.002 ).

Una correlazione significativa è stata trovata tra le variazioni percentuali nei livelli di proteina C-reattiva e nella maggior parte delle variabili HRV, con le correlazioni più significative tra cambiamenti nei livelli di CRP e cambiamenti nella deviazione standard di tutti i normali intervalli RR ( r = 0.43; P = 0.02 ).

In conclusione, assieme a una reazione infiammatoria, il vaccino della influenza A ha indotto l’attivazione piastrinica e uno squilibrio simpatovagale verso una predominanza adrenergica.
Correlazioni significative sono state riscontrate tra i livelli di proteina C-reattiva e i parametri HRV, indicando un legame fisiopatologico tra infiammazione e regolazione autonomica cardiaca.
L'attivazione piastrinica correlata al vaccino e la disfunzione autonomica cardiaca possono aumentare temporaneamente il rischio di eventi cardiovascolari. ( Xagena2011 )

Lanza GA et al, J Intern Med 2011; 269: 118-125

Inf2011 Cardio2011 Emo2011 Farma2011


Indietro